Piatto storico della tradizione ligure che ritrova un analogo nella cecina toscana o nella piciocia, polenta di Troina (SR). Si gioca tutto elementarmente sulla genuinità di pochissimi ingredienti. Da queste ricette della memoria s’impara a degustare e a provare piacere in piatti semplici  di meditazione

Ingredienti

Procedimento

In una ciotola versare 500g di farina di ceci e 1,5l di acqua. Rimestare con una frusta creando un’ emulsione priva di grumi.

Lasciar riposare in frigorifero per un’ora. Versare il composto in una pentola aggiungendo una presa di sale e del pepe nero macinato al momento. Mettere sul fuoco a fiamma media rimestando con un mestolo di legno evitando la formazione di grumi.

Continuare il movimento circolare fino a che non si addenserà il composto e si formeranno delle bolle grosse a indicare il raggiungimento della cottura. Spegnere il fuoco e lasciar riposare per qualche minuto.

Intanto predisporre una teglia e ungerla con dell’olio extravergine di oliva. Versarvi il composto e infornare a forno caldo 170°-200° a seconda se forno ventilato o normale.

Lasciar cuocere fino a indoratura della crosta superficiale. Spegnere il forno. Sale e pepe q.b. e irrorare con un filo di olio di oliva. Servire ben calda.

Nota

Nella panissa ligure si aggiungono alla farinata delle cipolle tagliate fini e a rondelle.

La cura, la salvaguardia del campo, la scelta del seme, mescolando anche varietà diverse della stessa specie, la scelta delle operazioni colturali idonee ad ottenere il prodotto migliore possibile diventano necessari per amarci e per mantenere la casa in cui viviamo...è questa la filosofia dietro i prodotti de La Riserva del Re

Contattaci

Seguici pure su Facebook