Al posto dei cardi è possibile utilizzare i finocchietti selvatici, il cavolfiore o i cuori di carciofi. La piciocia può essere servita calda come primo piatto o dopo, raffreddata, tagliata a fette, infarinata e fritta in abbondante olio caldo.

Ingredienti

Procedimento

Soffriggere la cipolla tagliata finemente nel lardo o nella pancetta tagliata a dadini e lasciare da parte. Mettere a bollire l’acqua in cui verranno cotti i cardi. Aggiungere il lardo precedentemente soffritto con la cipolla e interrompere l’ebollizione abbassando la fiamma.

A questo punto aggiungere gradualmente e lentamente la farina di cicerchie e ceci, dopo averla accuratamente mischiata con la farina rimacinata, rimestare a lungo fino a che l’impasto diventi cremoso e senza grumi.

La cura, la salvaguardia del campo, la scelta del seme, mescolando anche varietà diverse della stessa specie, la scelta delle operazioni colturali idonee ad ottenere il prodotto migliore possibile diventano necessari per amarci e per mantenere la casa in cui viviamo...è questa la filosofia dietro i prodotti de La Riserva del Re

Contattaci