Una ricetta storica che vede numerose varianti tra Palermo, Raffadali, Siculiana, Trapani, Acireale…

Ingredienti

  • Macco di San Giuseppe “La riserva del re” (piselli secchi, fagioli secchi misti, ceci, fave secche)
  • castagne secche
  • cipolla
  • sedano
  • prezzemolo
  • pomodori secchi
  • finocchietto selvatico
  • riso
  • bietole
  • sale q.b.
  • olio extravergine di oliva

Procedimento

Mettere la sera prima in ammollo in acqua fredda i legumi e a parte in acqua tiepida le castagne, in siciliano “pastigghi”.

Scolate, pulite le castagne della pellicina esterna e mettete tutto in pentola in abbondante acqua fredda, unendo cipolla tritata finemente, sedano e prezzemolo tritato, pomodori secchi tritati non troppo finemente, unite peperoncino e pepe nero.

Raggiunta l’ebollizione, unite un po’ di  sale e abbassate la fiamma facendo sobbollire per circa 2 ore.

Quando i legumi e le castagne risulteranno teneri aggiungete il riso e le bietole sminuzzate. Far cuocere per circa 20 minuti.

Aggiustate di sale e pepe e aggiungete un filo d’olio.

Lasciate riposare prima di servire.

La cura, la salvaguardia del campo, la scelta del seme, mescolando anche varietà diverse della stessa specie, la scelta delle operazioni colturali idonee ad ottenere il prodotto migliore possibile diventano necessari per amarci e per mantenere la casa in cui viviamo...è questa la filosofia dietro i prodotti de La Riserva del Re

Contattaci

Seguici pure su Facebook