Tabbouli, falafel e hommos sono tra i più conosciuti tra i piatti della tradizione gastronomica libanese, che attinge alle verdure e ai legumi, alle spezie e alla frutta secca per creare piatti che fanno parte della Koinè gastronomica mediterranea, di quella cucina che nasce dagli scambi di prodotti e cucine che fanno parte di un patrimonio culturale narrabile di memoria pancia cuore e bellezza. L’hummus può declinarsi in tante varianti con uso di legumi e spezie di volta in volta diversi.

Ingredienti

Procedimento

Cuocere i ceci secchi per circa 2 ore dopo averli messi in ammollo la sera prima. Scolarli e farli insaporire a fuoco vivo in una padella antiaderente con un filo d’olio, 1 spicchio d’aglio, 1 cucchiaino di cumino in polvere, sale q.b. Aggiungere il succo di un limone e due cucchiai di tahina.

Frullare il composto fino ad ottenere una crema densa, aggiustando la consistenza con poca acqua calda.

Servire in ciotole individuali decorando con prezzemolo fresco o coriandolo. Potete abbinare la crema a piccoli spiedini di gamberi grigliati per pochi minuti e irrorati di succo di lime.

Sapevi che…

…lo stesso hummus può prevedere l’impiego di ceci chiari. Cambierà il profilo aromatico. Più dolce con il cece nero, più intenso e amidaceo con un retrogusto acidulo, esaltato dal limone, il cece chiaro.

La cura, la salvaguardia del campo, la scelta del seme, mescolando anche varietà diverse della stessa specie, la scelta delle operazioni colturali idonee ad ottenere il prodotto migliore possibile diventano necessari per amarci e per mantenere la casa in cui viviamo...è questa la filosofia dietro i prodotti de La Riserva del Re

Contattaci